Diario di viaggio: Gran Canaria

Buongiorno a tutti!

Eccomi qui, carica e piena di novità!

Come avrete intuito dal titolo dell’articolo, il mese appena passato è stato ricco di esperienze, viaggi e impegni lavorativi. Sono da poco tornata da una vacanza incredibile nell’isola di Gran Canaria, e proprio con questo articolo cercherò di raccontarvi la mia esperienza giorno per giorno…

Per chi non lo sapesse, Gran Canaria è una delle Isole Canarie ,di origine vulcanica. L’isola ha una superficie di 1.560 km quadrati e una forma tondeggiante, interamente bagnata dall’oceano Atlantico! E’ un posto magnifico, pieno di verde, e posti meravigliosi. La temperatura è calda tutto l’anno, se avete bisogno di una vacanza per fuggire dal freddo questo posto è perfetto.

Day 1: Arrivo a Las Palmas.

Dopo una mattinata intensa, tra un’aereo e un’altro, intorno alle 15.00 arriviamo a destinazione. La stanchezza è tanta, ma la voglia di visitare la città ancora di più. Lasciamo le valigie in albergo, ci cambiamo velocemente ,e giù per le strade di Las Palmas. Il lungomare è colorato e pieno di vita, locali tipici e turistici, giovani che corrono, altri che camminano sul lunghissimo viale pedonale che costeggia il mare e la spiaggia bianca.

Day 2: Le Dune di Maspalomas.

Le dune di Maspalomas, un posto incantevole. Un’area naturale unica nelle isole Canarie. Si distendono per 400 ettari, comprendono un’eccellente spiaggia, un campo di dune di sabbia, un palmeto e una laguna salata. Questo miscuglio di deserto e oasi situato sulla costa della punta meridionale di Gran Canaria è circondato dalle strutture alberghiere della località turistica di Maspalomas. Ovviamente ci sono dei sentieri che attraversano diversi tipi di dune della riserva e raggiungono l’ampia spiaggia di Maspalomas.

Day 3: Le piscine Naturali di Ageate.

Queste, un tempo, altro non erano che le saline del posto. Tre eccellenti piscine naturali, riparate dal mare aperto da singolari piloni di cemento che diminuiscono ancor di più gli assalti delle onde. Queste pozze, connesse da tunnel vulcanici, offrono tutto il necessario per godersi rilassanti bagni con una vista mozzafiato. Vicino le piscine si trovano punti comodi per prendere il sole, mangiare o sdraiarsi!

Day 4: Pico de Las Nieves.

Il Pico de Las Nieves è il punto più alto dell’isola: situato a 1.949 metri di altezza. Da lì si vede una parte consistente del paesaggio. Raggiungere questa vetta lascia letteralmente a bocca aperta! Il vento che sfiora il viso, il silenzio e la bellezza che ti circonda, lo rendono un posto indimenticabile. Se un giorno vi capiterà di visitarlo, sedetevi per qualche istante sulla cima rocciosa, ascoltate i rumori che vi circondano, e fotografate con gli occhi tutto ciò che vi è intorno!

Day 5: La cattedrale di Santa Anna.

Nel cuore del quartiere di Vegueta s’innalzano le due torri (visitabile) della Cattedrale di Santa Anna, la prima chiesa delle Canarie. La costruzione di questa iniziò intorno al 1500 e fu completata soltanto quasi quattro secoli più tardi, rendendo inevitabile l’intervento di diversi architetti e artisti, e questo è testimoniato da tre diversi stili architettonici: gotico, rinascimentale e neoclassico. Le torri panoramiche regalano una vista mozzafiato.

Day 6: Playa de Amadores.

L’isola è piena di spiagge, ma Playa de Amadores è unica. Vicino al porto di Mogan, in una piccola rientranza della costa, sorge questo angolo di paradiso. Sabbia bianca e mare cristallino. Un luogo surreale ed estremamente rilassante.

Ho racchiuso in questo articolo, alcuni dei posti meravigliosi che ho avuto modo di visitare in quei giorni. Gran Canarie è un’isola prevalentemente turistica, ricca di posti da vedere e luoghi in cui passeggiare. Il lungomare di Las Palmas è stato per me un punto di riferimento: ricco di ristoranti, fast food, e negozi tipici.

Un’isola da visitare, scoprire, e amare!

 

 

 

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *